Il Grano

You Are Here: Home / Archives / Category / Il Grano

Convivialità

Categories:

La convivialità è un momento di scambio, di pareri, di idee, di battute.

E’ il momento in cui ci si accorge dell’altro.

Normalmente si lega maggiormente con chi ha affinità di pensiero,

ma questo momento abbatte anche quello.

La convivialità ci libera dallo stato rigido dell’essere,

e disciolti ci lancia in un abbraccio di gioia con l’altro.

 

La molitura

Categories:

La molitura completa l’azione di campo.

Rende lavorabile il seme di grano.

Dà forza ai lieviti di fermentare.

Crea impasto veloce per paste domenicali.

La farina, sia essa 00, 0 od 1 è l’essenza del seme.

Di colore bianco avorio, gialla come il sole o scura perchè integrale,

la farina è da mangiare.

 

 

 

 

Cernitura

Categories:

Separare il seme del grano da altri semi, ripulirlo dei resti di terra e di pagliuzze: è la cernitura. In altri tempi era un procedimento manuale che coinvolgeva molte persone. Oggi noi ripetiamo quelle esperienza con macchinari automatici, ma condividiamo parte del lavoro manuale. Guardiamo i singoli chicchi, li accarezziamo, li annusiamo.

 

Mietitura del grano

Categories:

Il grano

È arrivato il tempo di
mietere il grano
tra le spighe dorate
è come raccogliere l’amore
mentre i raggi del sole
baciano la nostra pelle
e il nostro cuore,
tra covoni di paglia profumati
le risa e i canti nei campi
meravigliosa estate!
sotto l’ombra delle
maestose querce
noi riposiamo per mangiare,
sognare e sonnecchiare,
e il tramonto sanguigno
accarezza tutti mentre
torniamo a casa
stanchi ma felici.

“Daniela Cesta”

Estirpazione delle erbe spontanee II giorno

Categories:



 

Le giornate passate in campagna, nei campi di grano da noi seminati sono entusiasmanti. La Natura ci regala uno spettacolo elettrizzante.

Il vento che accarezza il grano,

crea un’aola al cielo.

I pioppi a bordo campo

col loro vociare incitano ad una crescita veloce.

La musica suonata dagli uccelli

ben mimetizzati danno un ritmo al lavoro.

Il sudore che scende dalla fronte,

sa di salato.

Colmo di emozione mi sento felice

in questo mare verde.

 

 

Estirpazione delle erbe spontanee

Categories:

Si sa il mangiare è indispensabile per la sopravvivenza dell’uomo.

Nella società attuale dell’opulenza, ingeriamo di tutto. La provenienza dei prodotti oramai è mondiale e giacchè essi vengono trasportati da grandi distanze, non ne conosciamo l’impatto della produzione sull’ambiente di provenienza. Si è creato un distacco tra la produzione dei cibi e l’acquisto. E proprio questa lontananza ed i bassi prezzi che ci propinano ci ha portato ad un’acquisto esagerato di generi determinando un alto spreco alimentare.

Abbiamo lasciato soli i contadini nella lotta impari con le multinazionali e la globalizzazione.
Diventando così degli obiettivi commerciali.

Solo cambiando il modo di produzione, di approvvigionamento dei prodotti agricoli possiamo generare una nuova fase economica che racchiuda il passato intriso delle nuove conoscenze al fine di dare un nuovo senso al binomio Uomo/Natura.

 

 

Semina del grano

Categories:

«Ciò che seminai nell’ira crebbe in una notte rigogliosamente ma la pioggia lo distrusse. Ciò che seminai con amore germinò lentamente maturò tardi ma in benedetta abbondanza »

Peter Rosegger

 

 

 

Benedizione del grano

Categories:

“Mettendo in rilievo il mistero di Cristo nel tempo, la comunità cristiana invoca e ringrazia la provvidenza del Padre per i frutti della terra e del lavoro dell’uomo.”

“Il Vangelo, attraverso l’immagine del chicco di grano, ci suggerisce diverse verità: il chicco cresce per forza sua ma ha bisogno dell’acqua che gli viene data dall’uomo; il chicco cresce nel silenzio e nell’ombra; da ogni chicco una spiga. E’ dunque il segno di una vita che nasce attraverso la morte.”